Antitrust: Baldelli, servono interventi su bollette e multe anche su teleselling

Aumento prezziCaro energia

ROMA  

(ANSA) – ROMA, 24 MAG – “E’ grave che, secondo quanto riferisce il Garante della concorrenza e del mercato, a non applicare i termini previsti dalla legge sul tetto di prescrizione di due anni non siano aziende private, ma comuni che, a vario titolo, gestiscono la fatturazione delle bollette dell’acqua. E proprio su questo tema, dopo aver discusso due settimane fa una interpellanza a Montecitorio, mi riservo di sollecitare ulteriori interventi da parte del Governo e delle Autorità competenti”. Lo afferma Simone Baldelli, presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sulla tutela dei consumatori e degli utenti, commentando quanto affermato da Giovanni Calabrò, direttore generale per la tutela del consumatore dell’Antitrust, durante l’audizione odierna in Commissione. “Trovo inoltre grave sul teleselling in materia di energia il significativo aumento di segnalazioni da parte degli utenti, in particolare per denunce di pratiche ingannevoli e di passaggi inconsapevoli da un gestore all’altro. Sulla questione poi della curiosa variabilità dei costi di accertamento praticati dai comuni sulle multe stradali, ho presentato nei giorni scorsi un atto di sindacato ispettivo per chiedere spiegazioni ed interventi al Governo al fine di determinare un costo standard valido per tutti e ispirato a criteri di ragionevolezza, trasparenza e non discriminazione degli utenti”, conclude Baldelli. (ANSA). 

Torna indietro