Chi sono

Quella di Simone Baldelli è una figura piuttosto singolare nel nostro sistema politico.
Il suo percorso politico ed istituzionale è frutto di una formazione classica, fatta di studio, passione, militanza ed esperienza sul campo, ma include anche una componente più creativa, che abbina spunto satirico e doti artistiche personali.

Laurea in Scienze Politiche, giornalista, vignettista satirico, docente di Diritto Parlamentare a contratto. È stato militante e guida nazionale del movimento giovanile di Forza Italia.
Ha maturato esperienza anche come collaboratore parlamentare e consigliere regionale. Deputato dal 2006 (circoscrizione Marche) ha lavorato per anni dietro le quinte all’organizzazione del suo gruppo parlamentare durante i lavori dell’Assemblea di Montecitorio, con l’incarico di Vicepresidente con delega d’Aula.

Nel settembre 2013 viene eletto Vicepresidente della Camera dei Deputati con 274 voti di preferenza. In questa veste ha preso parte a numerose iniziative di rappresentanza istituzionale. Ha, inoltre, portato avanti con impegno battaglie di natura squisitamente politica, come quella per il No al referendum costituzionale del 4 dicembre 2016, di cui è stato, in Forza Italia, tra i principali sostenitori, anche attraverso i suoi interventi in Parlamento e sui media.

Negli ultimi anni ha caratterizzato la sua attività politico-parlamentare per un intenso lavoro, comunicato in prima persona anche sui social network e premiato dalle organizzazioni di settore, a tutela dei diritti dei cittadini utenti, consumatori e degli automobilisti.

In particolare si è battuto contro le maxibollette pazze di luce, acqua e gas, vincendo una lunga battaglia con l’inserimento della propria proposta di legge di tutela dei consumatori nella Legge di Bilancio per il 2018, e contro la cattiva pratica, da parte di molte amministrazioni locali, di far cassa con i proventi delle multe, spendendosi in molte iniziative parlamentari affinché non fossero lesi i diritti dei cittadini automobilisti e non fossero sottratte risorse preziose alla sicurezza stradale.

Altro terreno di impegno e di successo recente è stato il fronte delle risorse per le popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016. Per questo obbiettivo, negli ultimi due anni, attraverso sue iniziative parlamentari, sostenute all’unanimità, ha ottenuto la destinazione di 127 milioni di euro di risparmi della Camera dei deputati. 

Oltre all’attività politica e parlamentare realizza anche proprie produzioni artistiche in ambito fotografico, musicale, pittorico e teatrale.

Nell’ultimo anno ha realizzato quattro concerti di musica sudamericana ed italiana, con finalità benefiche in favore dei territori colpiti dal terremoto.

Studi e formazione

Classe 1972, maturità classica presso il liceo salesiano del “Sacro Cuore” di Roma, laurea in scienze politiche, giornalista, vignettista satirico, con la passione per le imitazioni, la pittura, la fotografia, la musica e lo sport, inizia sin da giovanissimo il suo impegno civico e la sua militanza nel Movimento Giovanile Socialista.
Negli anni 1992 e 1993 frequenta la scuola di formazione quadri “Walter Tobagi ” del partito socialista italiano.

I primi anni di impegno civico

Tra il 1994 e il 1995 ricopre l’incarico elettivo di componente del Consiglio Nazionale del Partito Radicale Italia/Club Pannella – Riformatori.
Nel 1995 fonda il comitato Generazione per la Riforma Liberale, costola giovanile della Convenzione per la Riforma Liberale, associazione culturale e politica, che ha visto tra i suoi protagonisti esponenti di spicco del mondo della cultura liberale e riformista, come Lucio Colletti, Piero Melograni, don Gianni Baget Bozzo ed altri.
Lavora come responsabile della segreteria particolare della Presidenza della Commissione Parlamentare di Vigilanza Rai (XII Legislatura) e della segreteria particolare della Presidenza della Giunta delle elezioni presso la Camera dei deputati (XIII Legislatura).

Primo coordinatore eletto di Forza Italia Giovani

Nel 1997 diviene componente della commissione nazionale per la stesura del regolamento interno del movimento giovanile di Forza Italia, del quale assume prima l’incarico di dirigente nazionale del settore comunicazione e, successivamente, di vice coordinatore nazionale e responsabile del settore organizzazione. Nel corso del primo congresso nazionale di Forza Italia Giovani, tenutosi presso l’Auditorium del Massimo di Roma l’11-12 dicembre 1999, Simone Baldelli viene eletto Coordinatore nazionale.

Sotto la sua guida, Forza Italia Giovani introduce nel dibattito politico italiano la cosiddetta “questione generazionale” (sino ad allora evocata solo a livello giornalistico da rari interventi), sul piano organizzativo si struttura nelle scuole e nelle università, attraverso la creazione di due movimenti studenteschi (Alternativa Studentesca e Studenti per le Libertà), e percorre con successo tutte le tappe di ammissione nello YEPP (il movimento giovanile del PPE). Forza Italia Giovani, inoltre, è il primo movimento politico giovanile in Italia ad aprire un proprio sito internet ufficiale.
Nel 2000, a 27 anni, diviene il più giovane consigliere regionale del Lazio mai eletto prima.
Nel corso del II Congresso di Forza Italia, tenutosi ad Assago dal 27 al 29 maggio 2004, viene eletto membro del Comitato di Presidenza di Forza Italia, organismo del quale Í stato il più giovane esponente.
Dal 10 dicembre 2010 è cittadino onorario del comune di Porto San Giorgio (FM).

La passione per la satira

Dal 1995 al 2000 collabora come opinionista e vignettista satirico con il quotidiano “L’Opinione” e con altre testate. In ambito artistico, nel dicembre del 2001, presso il teatro Ennio Flajano di Roma, interpreta, con la conduzione di Arturo Diaconale, la regia di Federico Lampredi e l’accompagnamento musicale di Domenico Severino, un “one man show” di satira politica con imitazioni, vignette, poesie in dialetto romanesco e canzoni con testo riadattato.
Nel 2009 inventa e realizza una performance di imitazioni con un video satirico, nel quale, grazie al trucco di esperti professionisti, ripercorre lo schema dell’intervista “tripla” del programma ”Le Iene”, interpretando la parodia di tre esponenti di spicco del PdL: Fabrizio Cicchitto, Giulio Tremonti e Sandro Bondi.

 

Nel 2013 realizza un video con la parodia della neo presidente della Camera, Laura Boldrini.

A marzo del 2015 pubblica un libro di vignette intitolato “Stai sereno! Mica tanto…”, la cui presentazione diventa un vero e proprio show di satira politica, in cui oltre al commento delle vignette, viene messa in scena la parodia di noti personaggi della politica e del giornalismo, come Paolo Del Debbio.

L’ingresso alla Camera dei Deputati

Nell’aprile 2006 è eletto alla Camera nelle liste di Forza Italia della circoscrizione Marche (XV Legislatura), divenendo componente del direttivo del gruppo parlamentare Forza Italia, con delega d’Aula, e dell’XI Commissione permanente (Lavoro pubblico e privato) di Montecitorio.
Nel 2007 è tra gli autori del manuale di politica tascabile “Giù le mani dalla Legge Biagi – Il Libro Bianco del lavoro in difesa dei giovani e dei non garantiti” a cura di Renato Brunetta, edito dal quotidiano Il Giornale.
Nell’aprile 2008 è nuovamente eletto con la lista del Popolo della Libertà nella medesima circoscrizione (XVI Legislatura). Nel maggio 2008 assume l’incarico di vicepresidente con delega all’Aula del Gruppo parlamentare del Popolo della Libertà della Camera dei Deputati.
Nel febbraio del 2013 viene rieletto, sempre nella circoscrizione Marche, alla guida della lista del Popolo della Libertà per la Camera (XVII Legislatura); e il 19 marzo 2013 è riconfermato vicepresidente del gruppo PdL, con delega d’Aula.
Il 10 dicembre 2010 è insignito della cittadinanza onoraria dal comune di Porto San Giorgio (FM).

Pittura e fotografia

Dal 2010 partecipa a diverse mostre di pittura collettive e nel marzo 2011 realizza una esposizione personale di suoi lavori dipinti su plexiglass presso lo spazio Extra di Roma.
Nell’ottobre del 2012 realizza, produce e presenta al pubblico un libro fotografico dal titolo “Centoserrande”, che, insieme al relativo sito (www.centoserrande.it) pubblicizza e rilancia la tendenza artistica urbana della pittura delle serrande.
Dal 12 al 28 luglio 2013 realizza una sua mostra personale di lavori in plexiglass, dal titolo “Burning Edge”, nel ciclo di eventi del Ravello Festival 2013.

L’elezione a Vice Presidente della Camera dei Deputati

Il 25 settembre 2013 viene eletto, con 274 voti, vicepresidente della Camera dei Deputati.

Esperto di procedure, docente a contratto di diritto parlamentare, è tra i protagonisti del lavoro d’Aula della Camera dei Deputati negli ultimi anni. Su questo tema nel 2012 pubblica un libro dal titolo: “W Montecitorio! Guida pratica ai misteri dell’Aula della Camera” (Rubbettino Editore), che nel settembre 2013 ottiene la segnalazione speciale della giuria della XXVII edizione del premio letterario ‘Procida – Isola di Arturo – Elsa Morante’.

Nel luglio 2016 pubblica in e-book “The Italian Whip” (Rubbettino Editore), versione in inglese di “W Montecitorio!”, con prefazione di Silvio Berlusconi.

Il 1º settembre 2016 riceve da Confartigianato Motori il premio “Dalla parte dei cittadini” per le battaglie promosse in Parlamento in difesa dei diritti dei cittadini-automobilisti e per il rispetto del Codice della Strada anche da parte delle pubbliche amministrazioni, in particolare contro l’utilizzo distorto degli autovelox.

Il 26 ottobre 2016 riceve il premio “Onorevole Consumatore” da Rete Consumatori, sigla che raccoglie diverse associazioni di tutela dei consumatori, come riconoscimento per le iniziative parlamentari realizzate in difesa dei cittadini su temi caldi come le maxibollette di luce, acqua e gas.

Proprio su questo fronte, infatti, sin dal 2015, ha promosso diverse iniziative, tra cui una mozione approvata all’unanimità, con cui si impegnava il governo ad intervenire, anche attraverso una moratoria dei maxiconguagli. Vista la perdurante inadempienza del governo stesso, e dopo diversi atti di sollecito, ha depositato, nel 2016, una sua proposta di legge sull’argomento, e l’ha posta nuovamente all’attenzione della Commissione Attività produttive e dell’Assemblea di Montecitorio con un emendamento che la riprendeva interamente, presentato a luglio del 2017 in occasione dell’esame a Montecitorio del DDL Concorrenza. In quella sede la maggioranza, pur avendo respinto l’emendamento, si era impegnata ad incardinare in tempi rapidi la proposta di legge in Commissione Attività Produttive. Una volta iniziato l’iter in Commissione, la proposta, con le sue norme sul rafforzamento della protezione dei consumatori, con la riduzione da 5 a 2 anni dei termini di prescrizione di pagamento per i conguagli e con la possibilità di incentivi per le autoletture, ha raccolto attorno a sé il contributo costruttivo dei vari gruppi ed un consenso sempre maggiore, sfociato, lo scorso 5 dicembre, nell’approvazione unanime in Aula.

Vista l’imminente fine della Legislatura, il testo uscito dall’Aula, è stato subito presentato a prima firma Simone Baldelli, sottoscritto da tutti i gruppi parlamentari, ed approvato come emendamento alla Legge di Bilancio per il 2018.

Sempre sul fronte della protezione dei consumatori ha portato avanti iniziative parlamentari in tema di truffe telefoniche attraverso sottoscrizione di servizi a pagamento con i telefoni mobili (servizi a valore aggiunto) e sull’entità premi assicurativi per le RC Auto.

E’ stato promotore e primo firmatario di una risoluzione approvata all’unanimità nel 2016, e di un ordine del giorno accolto nel 2017, entrambi sottoscritti da parlamentari di tutti i gruppi politici, con cui la Camera ha impegnato il Governo a destinare un totale di 127 milioni di euro, frutto di tagli e risparmi di gestione di Montecitorio nei due anni precedenti alle zone colpite dal terremoto.

Ad ottobre 2017 è uscita la seconda edizione del suo libro “W Montecitorio! Guida pratica ai misteri dell’Aula della Camera”, con prefazione di Silvio Berlusconi.