GOVERNO: BALDELLI (PDL) REPLICA AD ARTICOLO AINIS

ansa
(ANSA) – ROMA, 28 OTT – “Il prof. Michele Ainis, prima di sparare sul Parlamento dalla prima pagina di un quotidiano autorevole come il Corriere della Sera, farebbe meglio ad informarsi più attentamente. Per sostenere la tesi secondo cui il Parlamento sarebbe bloccato ed incapace di affrontare argomenti importanti, il prof. Ainis, infatti, pensa bene di sostenere che il provvedimento per l’introduzione del pareggio di bilancio, sia stato ”cancellato anch’esso dal calendario di novembre”, così come la legge sulle intercettazioni, che a suo dire sarebbe ”sparita dal calendario dei lavori”.E’ quanto dichiara Simone Baldelli, vicepresidente del gruppo del Popolo della Libertà della Camera. “Se il prof. Ainis prendesse in mano una copia del calendario dei lavori parlamentari del mese di novembre, scoprirebbe di aver scritto due cose inesatte, visto che il provvedimento sul pareggio di bilancio e’ inserito nella settimana 14-18 novembre, mentre la legge sulle intercettazioni in quella dal 28 novembre al 2 dicembre. Sempre nel mese di novembre sono previsti prevvedimenti che riguardano temi assai rilevanti come lo statuto delle imprese, il ddl di rendiconto e assestamento, l’anticorruzione, la riforma costituzionale dell’art.41, il terremoto in Abruzzo e altro. Inoltre il Parlamento lavora anche quando non vota le leggi, anche quando esamina i decreti-legge o i decreti legislativi, quando vota le questioni di fiducia, quando discute e si confronta su altro, quando svolge attività ispettiva, o di indirizzo e controllo. Insomma lavora anche quando, secondo Ainis, fa “chiacchiere” ; perche’ quelle che lui chiama ‘chiacchiere’ qualcuno le considera dibattito politico, confronto e democrazia”.