CAMERA. BALDELLI: FERIE? CALENDARIO INTASATO DA DECRETI GOVERNO

DIRE

DELLA VEDOVA: ‘IO NON CI CREDO, MI SEMBRA TUTTO UNO SCHERZO’

(DIRE) Roma, 27 giu. – “Le ferie non c’entrano: il problema è che il calendario è davvero intasato. Ci sono già 7-8 decreti in essere in Parlamento che, ricordo, vanno convertiti in 60 giorni. E arriveranno altri”. Il vice capogruppo del Pdl alla Camera, Simone Baldelli, uno dei negoziatori al tavolo con il ministro Giarda per organizzare il programma estivo del Parlamento, se la prende con il governo che ha riempito le Camere di decreti.
E non è finita qui: “Oltre ai decreti già all’esame- insiste- come il terremoto, la spending review, la protezione civile, il decreto sviluppo, il governo ne sta preparando altri”, ad esempio il provvedimento sui tagli alla revisione della spesa, che con ogni probabilità sarà licenziato dopo il Consiglio europeo. Palazzo Chigi, insomma, è il ragionamento di Baldelli, “deve dirci quando e quanto”. Oggi, c’è la capigruppo quindi “vedremo il programma di luglio e della prima settimana di agosto”.
Se per il Pdl è una “cosa molto seria”, il capogruppo di Fli, Benedetto Della Vedova, non vede un problema di maggioranza come paventato ieri da Cicchitto a Giarda. “Conosciamo sia Cicchitto che Giarda… è tutto uno scherzo. Di sicuro ad agosto ci sarà da lavorare molto”.